L’armadio perfetto: i capi basic dell’abbigliamento femminile

basic

Ecco la lista degli indumenti basic che, secondo me, non possono mancare nell’armadio.
Una lista vista e rivista più volte nel corso degli anni e frutto di una serie infinita di acquisti compulsivi e capi più o meno azzeccati. I basic sono lo “zoccolo duro” del nostro stile, sono quei vestiti che non devono assolutamente mancare, quelli che una volta usurati e rovinati devono essere assolutamente sostituiti, quelli che sopravvivono alle tendenze e vengono riproposti sempre, sono l’ancora di salvezza e una certezza in momenti di indecisione e dubbi vari.
Gli indumenti basic sono sinonimo di sobrietà, perché sono l’equivalente del jolly nel nostro guardaroba, ben si abbinano tra di loro, ma danno il meglio con il capo d’abbigliamento o l’accessorio più stravagante che rispecchia al meglio la nostra personalità.
Sfortunatamente nella ricerca del capo basic perfetto scoprirete che le cose più semplici sono le più difficili da trovare, è una triste realtà che renderà i vostri basic ancora più preziosi.

I colori basic nell’abbigliamento sono:

– Bianco
– Nero
– Nocciola / Marrone
– Blu / Azzurro
– Grigio

Queste sono le nuance base, quelle a cui faremo sempre riferimento, quelle che non passano mai di moda. Tutto il resto è arricchimento del nostro guardaroba.

Abbigliamento Basic:

– 2 camicette di seta: colore bianco e nero, oppure una in nuance chiara e una in nuance scura. Scegliete voi lo stile che preferite (bohemien, dandy, minimal, elegante, con o senza fiocco ec…), dovranno essere due camicette da usare nelle situazioni più eleganti e danno un tocco di bon ton che in certe occasioni è indispensabile.

– Trench: colore kaki o nero

– 2 Top da sera: colore bianco e nero

– 2 Pullover: colore blu navy e nocciola. Per lo scollo scegliete quello che preferite e quello che vi fa sentire più a vostro agio. Con vostro stupore scoprirete che il colore blu navy è quasi introvabile e se lo trovate non sarà confezionato come volete voi.

– Giacca nera: per questo capo valutare due pesantezze, una per l’inverno e una per la primavera.

– Giacca country inglese: quella da professore con le toppe sui gomiti, la giacca più sportiva, quella in tartan o velluto, quella da cottage in campagna. Tenetevi sulle tinte della natura, cioè nocciola, marrone o verde muschio.

– Camicia in jeans.

– 2 cardigan: colore nero e grigio. Per questi capi valutare due pesantezze, una per l’inverno e una per la primavera.

– 2 pantaloni eleganti: colore nero e blu.

– 2 paia di jeans: immancabile quello di colore blu scuro, e uno in nuance più chiara.

– Pantalone sportivo: colore verde militare o kaki.

– Tubino nero.

– Gonna nera al ginocchio: per questo capo valutare due pesantezze, una per l’inverno e una per la primavera.

– Gonna in tessuto tartan o similare.

– Cintura nera elegante.

– Cintura in cuoio sportiva.

– Sottogiacca nero: semplice, girocollo, accollato.

– Giubbotto sportivo in pelle nera: tipo chiodo oppure biker, quello che preferite e amate. E’ perfetto per la mezza stagione e darà una botta di grinta al vostro look. Io, ad esempio, sono una nostalgica del chiodo.

– 3 t-shirt tipo polo: immancabile quella bianca, poi una in nuance chiara e una più vivace del colore che preferite.

– T-shirt a righe bianca e blu: quella in stile marinaio … in modo subdolo tornano sempre!.

– T-shirt bianca: quella iconica, a mezza manica in cotone, quella di James Dean per capirci. Quella perfetta, che dura nel tempo e che non si accorcia dopo il lavaggio in lavatrice è quasi introvabile.

– 2 sottovesti a gonna: colore bianco e nero.

– 3 completi intimi senza cuciture e coprenti: colori nero, bianco, nude.

– Cappotto nero: lunghezza fino al ginocchio

– Tuta da ginnastica (coordinato).

– Felpa: colore grigio, ma quella carina e molto femminile.

– Scarpa décolleté in pelle nera, tacco alto: anche se non portate abitualmente i tacchi, questa scarpa bisogna averla.

– Borsetta da sera nera: quindi piccola, a mano o a baghette. Più semplice è più la userete.

– Vestito o completo in stile safari: sembra strano ma torna sempre di moda, questo completo in qualche pomeriggio assolato vi darà grandi soddisfazioni.

Consigli:

– L’accessorio farà la differenza, è una regola indiscutibile!

– Trovate la vostra sarta di fiducia, é indispensabile per piccole riparazioni e per adattare alla perfezione vestiti della grande distribuzione che spesso stanno male ai manichini, figuriamoci su donne in carne e ossa.

– I basic sono gli unici vestiti per cui vale la pena spendere qualche soldo in più, perché sono i capi che devono durare nel tempo e i più difficili da trovare.

– Anche se fa tanto “nonnina” rivalutate l’uso della sottoveste, soprattutto in estate. Non è bello vedere attraverso i vestiti imbarazzanti trasparenze e inestetiche aderenze. Posso assicuravi che con la sottoveste i vestiti scivolano meglio sul corpo.

– Rivalutate i collant nuance nude, tolgono gli inestetismi delle gambe, i vestiti scivolano meglio sul corpo e rendono le gambe più compatte e sode. L’importante è azzeccare la nuance giusta. Kate Middleton li usa regolarmente. Osate con i collant con la riga dietro!

2 pensieri su “L’armadio perfetto: i capi basic dell’abbigliamento femminile

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...