Biscotti di Halloween ripieni di zucca

Era una piccola città, con un piccolo fiume e un piccolo lago, in una piccola regione dell’America del Nord.
Ed era il pomeriggio della vigilia di Halloween.
E tutte le case erano serrate contro il vento freddo.
E un pallido sole illuminava la città.
Ma improvvisamente il giorno svanì.
La notte usci dagli alberi e allargò il suo manto.
Dietro le porte delle case si udivano grida soffocate, uno scalpiccio leggero di passi e s’intravedeva un tremolare di luci.
Dietro la porta della propria casa Tom Skelton, anni tredici, si fermò in ascolto…
(Ray Bradbury, l’albero di Hallowen)

Biscotti di halloween ripieni di zucca

Biscotti di Halloween ripieni di zucca – Immagine soggetta a Copyright

Ingredienti per 7 biscotti (grandi) diametro 11 cm

Pasta frolla: 160 gr di burro morbido – 330 gr di farina – 1 bustina di vanillina o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia – 130 gr di zucchero a velo – 3 tuorli d’uovo.

Per la farcitura: circa 200 gr di confettura di zucca ( = 1 vasetto da 20 cl) per la ricetta clicca qui.

Per la decorazione: 10 gr di cioccolato fondente (quantitativo per 3 biscotti a forma di scheletro)

  • Prepara la pasta frolla impastando a mano la farina con il burro morbido, lo zucchero a velo, la vinillina e i tuorli d’uovo fino ad ottenere un composto sodo e liscio. Dividi l’impasto a metà e forma due palle, avvolgile nella pellicola e fai raffreddare in frigorifero per circa 30 minuti.
  • Stendi con il matterello i due impasti tenendoli separati. Su uno ricava 7 biscotti con uno stampo a tema halloween (vedi immagine sopra), mentre nell’altro ricava altri 7 biscotti lisci e senza fustella per fare il fondo dei biscotti.
  • Spalma sulla frolla liscia (quella per il fondo del biscotto) due cucchiaini abbondanti di confettura di zuccapoi chiudi i biscotti sovrapponendo la frolla con la fustella di halloween e sigilla i bordi facendo pressione con una forchettina.
  • Disponi i biscotti su una teglia rivestita di carata forno e inforna a 180° – forno statico – per 25 minuti. Una volta cotti, fai raffreddare i biscotti su una griglia.
  • Ora fai sciogliere al microonde o a bagnomaria il cioccolato fondente e con uno stecchino in legno decora i biscotti a seconda della fustella di halloween utilizzata. In questo caso, ho usato il cioccolato per decorare la bocca del biscotto a forma di scheletro (vedi immagine sopra).

Note: Con un semplice cartoncino e un po’ di pazienza potrai fare in casa delle bellissime fustelle a tema halloween per sagomare golosissimi biscotti.

 

 

 

Banana Bread

Da oggi la mia cucina cambia.
Cambia per assecondare la stagione fredda, cambia nei colori e nei profumi.
Dalle pietanze alla casa la parola d’ordine è comfort, o meglio ancora, comfort food.

Banana Bread

Banana Bread _ immagine soggetta a copyright

Ingredienti:
190 gr di farina bianca
1/2 bustina di lievito per dolci (8 gr)
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di chiodi di garofano in polvere
150 gr di burro morbido
140 gr di zucchero di canna chiaro
60 gr di zucchero di canna scuro integrale
2 banane grandi mature
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 uova grandi

Per la decorazione:
1 cucchiaino di zucchero bianco
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
60 gr di noci pecan

  • In una ciotola schiaccia le banane con il cucchiaino d’estratto di vaniglia, fino ad ottenere una purea e metti da parte.
  • Monta con le fruste elettriche o in una planetaria il burro morbido con lo zucchero di canna chiaro e con quello scuro integrale, aggiungi la purea di banane e vaniglia e incorpora una alla volta le uova.
  • A parte setaccia insieme la farina, il lievito, la cannella e i chiodi di garofano macinati. Incorpora all’impasto la miscela di polveri e amalgama il tutto.
  • Versa l’impasto in uno stampo da plumcake precedentemente rivestito con carta forno. Cospargi la superficie con le noci tritate grossolanamente e spolvera con il cucchiaino di zucchero e cannella mescolati insieme.
  • Cuoci a 160° per 55 minuti – forno statico. Per verificare la cottura fai la prova dello stecchino al centro della torta.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi amici!
Se ti è piaciuto il mio Banana Bread, prova anche questa ricetta, perfetta per le sere autunnali: Zuppa di ceci e castagne

 

 

 

 

 

Zuppa di frutti rossi. Dalla Scandinavia un dessert per stupire.

Questa ricetta arriva dal Grande Nord, e porta con sé la bellezza e lo stile semplice della Scandinavia. Certamente è una ricetta per stupire, non è da tutti i giorni servire un dessert caldo e sotto forma di zuppa.

Ora immagina paesaggi nordici innevati, un bosco di bianche betulle e neve che ricopre tutto. Ad ogni passo uno scricchiolio sordo sotto i tuoi piedi e nient’altro. Ci sei solo tu e il bosco incantato che ti accoglie. Il tuo cammino è facile e tra un respiro e l’altro vedi cespugli e rovi ricchi di bacche e succulenti frutti rossi.

Questa è l’atmosfera e l’essenza stessa del dessert che ti propongo. Un cammino lento e sensoriale dove potrai farti confortare dal tepore di una zappetta e coccolare dalla freschezza della frutta abbinata a soffice panna montata.

zuppa_di_frutti_Rossi_dessert_caldo_della_scandinavia

Zuppa di frutti rossi, dessert caldo tipico della Scandinavia

Ingredienti per 6 monoporzioni:
200 gr di fragole
250 gr di lamponi
100 gr di zucchero
1/2 stecca di vaniglia (i semi)
25 gr di maizena
300 ml di succo di ribes nero
400 ml d’acqua
150 ml di panna fresca da montare
1 cucchiaio raso di zucchero a velo

  • In un pentolino versa la frutta lavata e mondata, lo zucchero, i semi della vaniglia, il succo di ribes e all’acqua. Frulla con un frullino ad immersione e porta a bollore per 5 minuti. Ricordati di tenere qualche lampone per la decorazione finale.
  • Filtra accuratamente la zuppetta ottenuta per eliminare tutti i semi e ricordati di tenerne da parte circa mezzo bicchiere.
  • Metti la zuppa filtrata nel pentolino e aggiungi la maizena sciolta nel mezzo bicchiere di liquido che hai tenuto da parte. Porta nuovamente ad ebollizione mantenendo la fiamma bassa e continuando a mescolare. Una volta addensata a sufficienza, spegni la fiamma e fai intiepidire per circa 10 minuti.
  • Nel frattempo monta la panna e lo zucchero a velo con le fruste elettriche.
  • Versa in coppette monoporzione la zuppa tiepida e decora con quenelle di panna montata e qualche lampone fresco.

Note: al posto del succo di ribes nero è possibile utilizzare del succo di melagrana, e se lo trovate, potete utilizzare anche del ribes rosso nel mix di frutta fresca. Fai molta attenzione perchè i frutti rossi macchiano.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi amici.
Se ti è piaciuta questa zuppa dolce di frutti rossi, prova anche questa ricetta: mattonella di budino e biscotti

Crema al mandarino per il Panettone e Pandoro di Natale

Hai già pensato al pranzo di Natale?
Stai organizzando il cenone di Capodanno e pregusti i festeggiamenti?
Con questa ricetta potrai trasformare il solito Panettone e Pandoro in qualcosa di speciale.
Con la crema al mandarino stupirai i tuoi ospiti e gli amici. Proporrai qualcosa di nuovo, che andrà oltre la solita crema al mascarpone … provare per credere!

crema_al_mandarino_per_panettone_e_pandoro_dolci_di_natale

Crema al mandarino per il Panettone e Pandoro di Natale

Ingredienti:
latte 250 gr
panna fresca liquida 75 gr
succo filtrato di 5 mandarini
scorza di 2 mandarini
2 tuorli d’uovo
zucchero semolato 120 gr
maizena 40 gr

  •  In una pentola antiaderente versa il latte, la panna, il succo di mandarino con la scorza grattugiata, mescola e porta a bollore a fiamma bassa.
  • A parte separa gli albumi dai tuorli. Monta i tuorli con lo zucchero, poi aggiungi la maizena setacciata, amalgama e metti da parte.
  • Aggiungi la pastella di uova e zucchero nella pentola del latte e mescola velocemente con le fruste per evitare che si creino i grumi e fai addensare continuando a mescolare.
  • Una volta pronta, versa la crema in una pirofila e mettila in frigorifero a raffreddare coprendo la superficie a contatto con della pellicola trasparente, così non si formerà la pellicina.
  • Accompagna questa crema con il Panettone o il Pandoro.

Note: come conservare la crema? In frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore chiuso e con la superficie della crema a contatto con della pellicola alimentare. Al momento dell’uso mescolare nuovamente per renderla nuovamente morbida. Servita a temperatura ambiente o tiepida questa crema sprigiona meglio il suo irresistibile aroma.

Salame di cioccolato

Nella mia infanzia, il salame di cioccolato, era un dolce che brillava per assenza.
Era rarissimo se non inesistente, infatti, non ho ricordi di mia mamma intenta ad impastare questo tripudio di dolcezza e bontà. Fortunatamente, nelle feste di compleanno c’era sempre una mamma che lo portava.
Lo adoravo.
Mi piace tuttora, e quando lo preparo devo farmi violenza per non mangiarne troppo.
Voglio condividere con voi questa ricetta, e portare un po’ di felicità nelle vostre case.

dolce_salame_di_cioccolato

Salame di cioccolato

Ingredienti:

200 gr di cioccolato fondente
300 gr di biscotti (tipo Oro Saiva)
2 uova
100 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
2 cucchiai di rum (che può essere sostituito con caffè normale, deca oppure orzo)
zucchero a velo q.b per la decorazione

  • In una capiente ciotola lavora con la frusta il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema, aggiungi le uova, il rum (o il caffè) e amalgama bene gli ingredienti.
  • Sciogli a bagnomaria il cioccolato fondente e quando sarà intiepidito versalo nella crema di burro, mescola bene e metti da parte.
  • Sbriciola grossolanamente i biscotti e aggiungili alla crema di burro e cioccolato. Amalgama bene gli ingrediente e trasferisci il composto in un foglio di carta da forno dandogli la tipica forma di salame.
  • Avvolgi il salame di cioccolato ottenuto nella carta da forno e successivamente in un foglio d’alluminio, se necessario comprimi ancora con le mani per dare meglio la forma desiderata. Riponi in frigorifero per almeno 5 ore, ma ti consiglio di farlo riposare una notte intera.
  • Servilo tagliato a fette spesse un centimetro.
  • Se lo desideri, prima di tagliarlo a fette, puoi spolverare la superficie del dolce con un po’ di zucchero a velo, per dargli un aspetto più rustico.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi amici.
Se ti è piaciuto questo dolce, prova anche questa ricetta: Mattonella di budino e biscotti

Mattonella di budino e Biscotti

Questa ricetta, più di tutte, è legata ai miei momenti di fanciullesca spensieratezza.
Durante la chiusura della scuola per le festività natalizie, andavo sempre in vacanza ad Asiago, e questo dolce era un rito irrinunciabile.
Era tutto bello, il viaggio non era troppo lungo e la neve era una certezza.
Ricordo che lungo la strada, man mano che ci avvicinavamo ad Asiago, trovavamo sempre il bosco innevato, allora, strombazzavamo il clacson come dei matti per salutare la neve e per far sapere al mondo intero la nostra felicità.
La casa dove abitavo era malconcia, la cucina consisteva in una vecchia stufa a legna, un lavello di marmo ed un fornello da campeggio che veniva usato raramente.
Nella casa di montagna il forno non esisteva , e per cucinare si usava sempre la stufa a legna.
Le pentole erano vecchie pure quelle, per la maggioranza in alluminio e latta smaltata.
Ogni volta che cucinavamo il budino per questo dolce, inevitabilmente si attaccava e bruciacchiava, così, per lavare i tegami, bisognava lasciarli in ammollo o raschiare il fondo finché era ancora caldo.

Inutile dire che preferivo di gran lunga la seconda opzione. Il budino attaccato mi piaceva tantissimo, e faceva parte del gioco anche questo.

Dolce mattonella di budino e biscotti

Dolce Mattonella di budino e biscotti

 

Ingredienti per una teglia da cm 22×17:

-1 busta di preparato per budino al cioccolato circa 48 gr ( + gli ingredienti come indicato nella confezione – generalmente 500 ml di latte e 3 cucchiai di zucchero)
-1 busta di preparato per budino alla vaniglia circa 48 gr ( + gli ingredienti come indicato nella confezione – generalmente 500 ml di latte e 3 cucchiai di zucchero)
-190 gr di biscotti tipo Oro Saiva (circa 36 biscotti)
-circa 200 ml di caffè = 1 moka da tre (caffè normale, decaffeinato o orzo)
-codette di zucchero arcobaleno per la decorazione q.b.

  • In due tegami differenti prepara i budini come indicato nella confezione.
  • Mentre cuociono i budini, prepara il caffè e versalo in un recipiente e metti da parte.
  • Spalma nel fondo della teglia un paio di cucchiaiate di budino per tipo, poi immergi i biscotti nel caffè e inizia a fare strati di biscotti intervallati da strati di budino.
  • Gli starti di biscotti saranno quattro, quindi ti consiglio di iniziare facendo uno strato di budino al cioccolato, così l’ultimo strato (quello superiore) sarà di budino alla vaniglia.
  • Matti in frigorifero il dolce per almeno 4 ore.
  • Prima di servire cospargi la superficie con le codeste di zucchero colorato.

Se ti è piaciuta questa ricetta, condividila con i tuoi amici.
Se ti è piaciuto questo dolce, prova anche questa ricetta: Torta di riso soffiato al cioccolato (Barrette Mars)